Pellezzano. Rischio chiusura per i plessi scolastici

Molti genitori preferiscono iscrivere i figli presso le scuole dei Comuni limitrofi. Il Sindaco Morra chiama a raccolta i genitori e invita Gigi & Ross come testimonial della buona scuola. L’appello alle famiglie per iscrivere i propri figli presso le scuole del territorio pellezzanese.

 

 

 

Giovedì 24 gennaio 2019

PELLEZZANO. Giovedì 24 gennaio 2019, alle ore 10.30, il plesso scolastico di via Fravita alla frazione Capezzano di Pellezzano, accoglierà due ospiti d’eccezione, Gigi & Ross, accompagnati da Andrea Volpe. La presenza dei due noti conduttori televisivi della fortunata e seguitissima trasmissione “Made in Sud”, giunge a pochi giorni dal termine ultimo per la pre-iscrizione all’anno scolastico 2019-2020, grazie al Patrocinio del Comune di Pellezzano, guidato dal Sindaco Francesco Morra, che ha sostenuto l’iniziativa promossa dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione, retto dall’avvocato Raffaella Landi.

I due presentatori televisivi, a margine del loro intervento, presenteranno il libro dal titolo “La Maledizione dell’Acciaio”, tratto da un’idea di Gigi & Ross con la prefazione di Catello Maresca. Ma, scopo principale dell’iniziativa, è l’appello lanciato dalla pubblica amministrazione di Pellezzano alle famiglie del posto, affinché iscrivano i loro figli presso le scuole del territorio Comunale per scongiurare il rischio della chiusura dei plessi, a causa del mancato raggiungimento del numero sufficiente per formare le classi.

“La scuola – ha dichiarato il Sindaco Morra – è la spina dorsale di una comunità! La chiusura, anche di una sola classe, rappresenterebbe un enorme rammarico per tutte le componenti sociali del territorio, dalle Istituzioni agli operatori del settore, ai nuclei familiari!”

Purtroppo, si registra che, a un aumento della popolazione residente, non corrisponde un aumento della popolazione scolastica: i ragazzi ci sono, i numeri per formare le classi ci sono, ma una parte delle famiglie di Pellezzano preferisce altre offerte formative di Comuni limitrofi.

L’Amministrazione Comunale si è premurata di garantire e potenziare i servizi essenziali; è pronta, in piena collaborazione con le istituzioni scolastiche, ad accogliere richieste e istanze, a superare difficoltà e pregiudizi, a promuovere iniziative e attività con l’aiuto anche di privati, pur di assicurare il presente e il futuro delle nostre scuole e delle nuove generazioni.

“Ricordiamo che – ha aggiunto l’Assessore alla Pubblica Istruzione, Landi – in fase di preiscrizione, è possibile richiedere anche il tempo pieno, un’opzione utile, da tenere in considerazione, per alleggerire nuclei familiari gravati da ore e chilometri di lavoro. Abbiamo intercettato finanziamenti per rendere sicuri ed efficienti tutti gli Istituti scolastici del territorio, e ogni sforzo necessario per migliorare la qualità delle nostre classi, sarà profuso senza nessuna esitazione”.

“Sarebbe davvero beffardo – conclude il Primo Cittadino – avere scuole “messe a nuovo”, ma senza i nostri studenti. Sarebbe davvero assordante il “rumore” del silenzio delle nostre classi. Sarebbe un’occasione persa, un incontro rimandato col nostro futuro. Confidiamo, quindi, in una solerte risposta da parte della nostra comunità, senza la quale tutto sarebbe vano. Nei prossimi giorni, proveremo a incontrare le famiglie interessate, ci confronteremo con loro e le solleciteremo a definire l’iscrizione dei nostri ragazzi nelle scuole del nostro Comune”.

I commenti sono chiusi.