Baronissi. Il 7 settembre al via le “Baronissiadi”

Tony Siniscalco

Il villaggio dello sport coinvolge tutta la Valle dell’Irno e si concluderà l’11 settembre. “Tra i villaggi più grandi allestiti per strada in tutta Italia”, riferisce l’ideatore Tony Siniscalco, che sta pensando, già per la prossima edizione, ad un villaggio itinerante nel mese di luglio con manifestazione finale al Cus di Baronissi. I dettagli.

 

 

 

Venerdì 7 settembre 2018

Antonio De Crescenzo

BARONISSI. Start oggi, non più villaggio dello sport di Baronissi, ma villaggio della Valle dell’Irno, questa tra le novità più importanti della ottava edizione delle Baronissiadi.

“Fare rete tra associazioni e istituzioni è fondamentale”, spiega il sindaco di Pellezzano, Francesco Morra; “Puntare sullo sport come scelta vincente” ribadisce la vice sindaco di Fisciano, Maria Grazia Farina; “Lo sport importante per integrazione e socializzazione”, aggiunge l’assessore allo sport di Mercato S. Severino, Giuseppe Albano; “Un evento molto atteso per la città e tutto il territorio” conclude l’assessore al ramo di Baronissi, Maria De Caro.

C’erano davvero tutti gli amministratori dell’Irno alla conferenza stampa di presentazione delle Baronissiadi 2018, che, da quest’anno, coinvolgono tutte le associazioni del territorio della valle dell’Irno.

“Tra i villaggi più grandi allestiti per strada in tutta Italia”, riferisce l’ideatore Tony Siniscalco che sta pensando, già per la prossima edizione, ad un villaggio itinerante nel mese di luglio con manifestazione finale al Cus di Baronissi.

Anche quest’anno, per il terzo consecutivo, il presidente Malagò ha concesso il patrocinio del Coni, riconoscendo di fatto il carattere nazionale della manifestazione. Di grande rilievo anche il patrocinio del Comitato Italiano Paralimpico. Ci saranno, infatti, discipline sportive per diversamente abili.

Poi, come sempre, ci saranno gli sport per adulti e bambini: volley, basket, ping pong, calcio balilla, la gabbia, i gonfiabili per i più piccoli, le esibizioni delle associazioni sportive, musica e la storica sfilata di accensione del braciere olimpico.

Tutto ciò con un grande ritorno nel centro della città, in Piazza Mercato.

“Le Baronissiadi – tiene a ricordare Siniscalco – sono a titolo gratuito, dall’iscrizione all’assicurazione alla maglietta in omaggio. Un evento reso possibile grazie agli sponsor del territorio che continuano a credere e a investire in questa festa dello sport e dell’aggregazione giunta ormai alla ribalta nazionale. In questa edizione, poi, oltre al ricordo in memoria di Luigi della Rocca (giovane di Baronissi scomparso prematuramente), ci sarà una raccolta fondi per aiutare Donato Lambiasi”. E, presente alla conferenza stampa, anche la sorella di Donato che ha voluto ringraziare tutti, a nome del fratello e di tutta la famiglia, per il sostegno e la solidarietà.

I commenti sono chiusi.