Castel S.Giorgio. Incendio doloso dei 12 camion per la nettezza urbana:

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

la ferma condanna dell’Associazione anti-mafia “Libera”: “episodio gravissimo. Pronti alla denuncia e alla mobilitazione”. La malavita organizzata è destinata a essere sconfitta: son crollati perfino gli imperi plurisecolari. Giovanni Falcone diceva: “come tutti i fenomeni umani, anche la mafia ha un inizio, una fase di sviluppo e poi la fine”. Continuano, serrate, le indagini di Procura, Direzione investigativa Anti-Mafia e Carabinieri.

 

 

 

Mercoledì 16 maggio 2018

Ecco il comunicato dell’Associazione anti-mafia “Libera”:

CASTEL S. GIORGIO. “È stato un risveglio amaro quello di ieri per Castel San Giorgio. Il Presidio di Libera “Marcello Torre” condanna con fermezza il gravissimo episodio registratosi ieri notte a Castel San Giorgio, dove è stato dato alle fiamme il deposito della nettezza urbana
e sono andati distrutti quasi tutti i mezzi della raccolta rifiuti.

Avvertiamo forte il dovere e la responsabilità di esprimere la nostra preoccupazione per fatti, purtroppo, non nuovi. Il rogo, come riferisce ufficialmente l’amministrazione comunale, pare di natura dolosa. Mai, nella storia recente del nostro paese, si era verificato qualcosa di tale portata. Episodio intimidatorio, peraltro non isolato. Di recente, infatti, incendi sono stati appiccati anche ad alcune auto. È impossibile sottovalutare l’accaduto e siamo certi che, al più presto, Magistratura e Forze dell’ordine faranno chiarezza su un accadimento che, ribadiamo, è di inaudita gravità. Il Presidio di Libera a Castel San Giorgio continuerà a vigilare ed è pronto ad assumersi la propria parte di responsabilità, sia in termini di denuncia che di organizzazione di iniziative pubbliche in grado di far rimanere alta l’attenzione su un episodio che ferisce e preoccupa l’intera cittadinanza”.

Presidio di Libera a Castel San Giorgio
Il referente
Giuseppe De Caro
Coordinamento provinciale di Libera a Salerno
La referente
Anna Garofalo

(Clicca sulla foto per ingrandirla)

I commenti sono chiusi.