Castel S.Giorgio. Un incendio doloso distrugge 12 camion usati per il servizio della nettezza urbana

Dietro all’episodio potrebbe nascondersi la “mano” della ‘ndrangheta e della camorra. Indagano i Carabinieri della locale stazione della Compagnia di Mercato S. Severino, comandata dal Maggiore Alessandro Cisternino, la D.I.A. Direzione Investigativa Anti-Mafia, Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Ferma condanna dell’episodio da parte della Sindaca, Avvocata Paola Lanzara.

 

 

 

Martedì 15 maggio 2018

CASTEL S.GIORGIO. Un incendio di chiara natura dolosa ha distrutto 12 camion impiegati per il servizio della nettezza urbana in città. L’episodio è avvenuto stanotte, verso le ore 3,15. Qualcuno ha notato del fumo fuoriscire dal deposito in cui erano custoditi i 12 mezzi e ha allertato i soccorsi. Sul posto, diverse autobotti dei Vigili del Fuoco, provenineti da diversi distaccamenti.

Pronto l’intervento anche delle pattuglie dell’Arma dei Carabinieri. Ingente il danno in termini economici, calcolando il valore dei mezzi andati in fumo.

Ferma condanna dell’episodio da parte della Sindaca, l’Avv.Paola Lanzara. Il utto, mentre il Comune ha in corso il bando per l’affidamento del servizio della raccolta differenziata dei rifiuti.

Negli ultimi anni, diverse automobili di proprietà di alcuni componenti delle Amministrazioni comunali, sono state incendiate.

Le indagini, serrate, sono condotte dalla locale stazione dei Carabinieri, che fa parte della Compagnia di Mercato S. Severino dell’Arma, comandata dal Maggiore Alesandro Cisternino. Allertato anche il Comando provinciale dell’Arma.

I commenti sono chiusi.